In fin dei conti, pensavo, non sono mai solo,
in questo momento sto camminando con l’Idiota,
insieme ce ne andiamo in giro per Vicenza.
Tutti credono che io sia solo, ma io solo non sono mai.
Entro in un caffè, mi siedo a un tavolino,
ordino un cappuccino tiepido e un’acqua minerale gassata,
mi siedo e mi guardo in giro, e
magari il caffè è pieno di gente e nessuno è da solo.

Mi accorgo che tutti mi guardano, perché io sono solo,
così pensano loro, toh, pensano, dove andrà in giro da solo?
Ma io non sono solo. Mi siedo al tavolo
a prendere un cappuccino col giovane Holden,
oppure col giovane Torless, col giovane Werther,
coi fratelli Karamazov, con un vecchio e il suo mare,
con Almayer che era pazzo, con Nostromo, con Jacob von Gunten,
addirittura una volta con Anna Karenina mi son preso un caffè al Garibaldi.
Oggi cammino con l’Idiota…

Vitaliano Trevisan
"Un mondo meraviglioso"

 

cinderella [qui metti la chiocciolina] cartoni .it
torna alla home

mappa del sito