il vecchio nonostante si ostini ad uscire al largo,
ritorna quasi sempre a mani vuote, ma il mare è la sua vita...
un mattino Santiago esce in mare, solo.
Rema per ore e quando il sole ha ormai riscaldato l'aria,
prepara le sue lenze.
Dopo qualche tempo un pesce abbocca;
a giudicare dagli strattoni che dà dev'essere grosso.
Anzi deve essere grossissimo,
perché quando il pescatore tenta di avvicinarlo alla barca,
il pesce se ne va trascinandosela dietro.
Santiago non si dà per vinto: quando il pesce salta fuori dell'acqua,
il pescatore resta stupefatto, giacché si tratta
di un enorme pesce spada.
Si ingaggia ora tra l'uomo e il pesce una lotta che dura alcuni giorni:
Santiago ha le mani sanguinanti e
si alimenta con qualche pezzo di pesce crudo.
Finalmente un violento colpo di fiocina gli dà la vittoria:
non potendolo tirare su, lega il pesce alla barca,
ma si accorge d'essersi allontanato troppo..
i pescecani sentono l'odore delle carni del pesce e del sangue,
e vanno all'assalto...

Il vecchio e il mare
di Ernest Hemingway

cinderella [qui metti la chiocciolina] cartoni .it
torna alla home

mappa del sito