nella tempesta di passioni che, dopo la Rivoluzione,
ha investito tutte le arti e sconvolto la musica,
è dolce rifugiarsi talvolta nella sua serenità
come sulla cima di un Olimpo dalle linee armoniose
e contemplare lontani, nella pianura,
i combattimenti degli eroi e degli Dei di Beethoven e di Wagner
e il mondo come un vasto mare dai flutti frementi.

così parla Romain Rolland,
premio Nobel per la letteratura del 1915,
descrivendo il compositore e pianista tedesco
Wolfgang Amadeus Mozart

cinderella [qui metti la chiocciolina] cartoni .it
torna alla home

mappa del sito